Bonus 200 euro spetta anche a badanti e colf?

quanto-costa-una-badante

Di cosa si tratta? Il decreto Aiuti è stato modificato dal consiglio dei ministri e ha esteso il diritto al Bonus 200 euro alla categoria dei lavoratori domestici (Badanti e Colf).

Quali sono i requisiti per ricevere questi soldi?

Bisogna essere dei lavoratori dipendenti, autonomi, pensionati ma anche i disoccupati e percettori del reddito di cittadinanza, che nel mese di giugno hanno avuto l’assegno di disoccupazione o la Naspi, i lavoratori stagionali e, appunto, i collaboratori domestici.

L’unico requisito è che abbiano un reddito complessivo non superiore ai 35 mila euro all’anno.

Bonus 200 euro quando sarà pagato?

Ma quando sarà pagato il bonus da 200 euro? La somma di 200 euro, prevista dal governo per compensare la perdita di potere di acquisto dovuta all’aumento dell’inflazione arrivata oltre il 6,0%, sarà erogata una sola volta in busta paga con gli stipendi del mese di luglio.

Per i pensionati badanti e colf sarà versata dall’INPS attraverso l’assegno mensile delle pensioni.

Bonus 200 euro, ecco come sarà erogato a colf e badanti

Per i lavoratori domestici, come colf e badanti, il pagamento del bonus 200 euro verrà erogato con le stesse modalità utilizzate per i bonus Covid.

È molto probabile che l’INPS decida di erogare il contributo dietro domanda, accedendo tramite Pin Inps, Spid, Carta nazionale dei servizi (Cns) o Cie (Carta di identità elettronica).

Continua a seguirci sul blog di Famiglia Riunita  per novità su questo argomento.

Se sei una badante in cerca di lavoro, contatta la nostra agenzia, saremo lieti di aiutarti.